Consoft Sistemi – HR analytics cos’è, a cosa serve e quali vantaggi offre.

HR analytics o ancora la capacità di analizzare, capire, studiare, gestire le risorse umane di un’organizzazione. Tutti ne parlano, tutti ne discutono ma cosa è davvero e chi, davvero, la sta sviluppando con risultati, d’eccellenza, concreti. Viaggio al centro della rivoluzione delle risorse umane e di un caso di valore come quello di Qlik e di un partner come Consoft Sistemi

 

 

HR Analytics o analisi delle risorse umane. Facile e molto efficace da dirsi, e infatti tutti ne parlano, meno semplice capire realmente di cosa si tratta, come funziona davvero questa rivoluzione e chi, concretamente, la sta applicando con risultati di eccellenza. Vale la pena, dunque, di andare con ordine e partire dalla base, mai scontata, di una definizione di massima. Vocabolario alla mano, per HR Analytics si intende l’applicazione, all’interno della Direzione HR, di modelli e soluzioni di Data Intelligence progettati integrando elementi qualitativi con dati quantitativi e sviluppati con modelli matematici e statistici. In particolare, i dipartimenti delle risorse umane utilizzano soluzioni di HR Analytics per prendere decisioni su tutti gli aspetti della strategia con l’obiettivo di migliorare le prestazioni aziendali.

Per conoscere e toccare con mano i vantaggi che offrono le HR Analytics scarica qui l’infografica esclusiva di Consoft Sistemi in collaborazione con Qlik

 

Le HR Analytics interessano tutti gli aspetti legati all’elemento umano in azienda, dalla sua selezione alla sua gestione all’interno dell’organizzazione. La verità poi è che, oggi più che mai, una simile area tecnologica sta diventando fucina di opportunità e sviluppi senza precedenti anche e soprattutto grazie alla rivoluzione digitale e alla disponibilità di dati e informazioni personali a livelli mai sperimentati prima.

HR Analytics: usi e ambiti applicativi

Le HR Analytics, alla luce di quanto rapidamente accennato, cominciano oggi ad aiutare più aziende nelle loro attività di reclutamento, misurazione delle prestazioni… Nel dettaglio, le HR Analytics possono infatti aiutare le organizzazioni a capire quali candidati assumere, quali dipendenti stanno facendo bene, chi riceve uno stipendio adeguato e come migliorarne la fidelizzazione. Idealmente, le HR Analytics possono migliorare l’istinto e la sensibilità verso i candidati per esempio, dimostrando che, in alcuni casi, un certificato universitario o scolastico di un certo tipo rende un dipendente migliore rispetto ad un diploma di quattro anni.

Tuttavia un motivo di interesse crescente per le HR Analytics riguarda, come in parte anticipato, la sua espansione in nuovi territori, in particolare con l’uso dell’analisi predittiva.
Ci si aspetta inoltre che le HR Analytics siano sempre più in grado di analizzare il lavoro di squadra e le relazioni organizzative, il che può assumere una maggiore importanza quando le aziende sostituiscono i modelli gerarchici con altri più collaborativi.

 

Vantaggi delle HR Analytics
L’uso dell’analisi dei dati all’interno dei dipartimenti risorse umane crea la differenza tra indovinare e prendere decisioni sulla base di fatti reali. Alcuni dei vantaggi delle HR Analytics includono:

 

Risparmio di tempo: i processi di approvvigionamento, assunzione, formazione e gestione del personale possono richiedere molto tempo e spesso finire per essere dispendiosi e inefficienti. Le HR Analytics consentono ai membri del team Risorse umane di risparmiare tempo nella gestione di questi processi e, ancora più importante, di aumentarne l’efficacia.

 

Migliorare la cultura aziendale: il senso di appartenenza di un dipendente all’interno dell’azienda è spesso correlato al morale e alla produttività. Le HR Analytics possono consentire ai data scientist delle risorse umane di determinare i desideri e le esigenze dei dipendenti, creando così un migliore ambiente sociale e di lavoro, aumentando la fidelizzazione dei dipendenti.

 

Creare trasparenza: Le HR Analytics rendono possibile la visualizzazione dei dati; i dipendenti ottengono risultati comprensibili. Pertanto, poiché i dipendenti possono visualizzare e comprendere i propri dati sulle prestazioni nel contesto più ampio degli obiettivi aziendali strategici, sanno esattamente dove adeguare le proprie performance e come migliorarsi.

 

Rafforzare il processo decisionale: l’analisi dei dati fornisce informazioni che le persone possono utilizzare per informare e potenziare il proprio processo decisionale. Pertanto, le HR Analytics consentono ai dipartimenti delle risorse umane di prendere decisioni meno soggettive e basate sulle emozioni e più dipendenti dalla probabilità statistica di successo.

 

Miglioramento della fidelizzazione dei dipendenti: Come accennato in precedenza, le HR Analytics possono migliorare i tassi di fidelizzazione dei dipendenti. L’analisi può informare i reclutatori nel team delle risorse umane del motivo dei sentimenti negativi dei dipendenti, rivelando anche perché i dipendenti rimangono in azienda. Queste analisi possono aiutare i dipartimenti risorse umane a capire dove si trovano le carenze di competenze all’interno del team e lavorare per colmarle.

 

HR Analytics: il caso d’eccellenza di Consoft Sistemi e Qlik

Detto della definizione e dei vantaggi legati all’uso dell’HR Analytics, vale la pena di dare un occhio ad un caso reale, concreto, di una filiera, ad alto valore, che questa piattaforma la sta portando, e con successo, sul territorio.

Si tratta della filiera che unisce un system integrator storico del mercato ICT italiano come Consoft Sistemi ad un brand di riferimento assoluto proprio in ambito advanced analytics come Qlik.

Consoft Sistemi è un system integrator con una lunga storia di innovazione alle spalle. Il Gruppo Consoft Sistemi è stato infatti fondato nel 1986 e da sempre vede proprio nell’uso intelligente delle informazioni e nella capacità di analizzarle, mostrarle in maniera immediata all’interno delle imprese, uno dei suoi focus strategici così come la partnership con un brand come Qlik.

«Gli obiettivi che condividiamo con i nostri clienti – spiegano dalla società – sono la capacità di monitorare le variabili del business, valutare l’azienda con una lettura semplice e univoca dei dati, condividere le informazioni strutturate e non, interne ed esterne, e verificare il risultato delle azioni intraprese. Oggi che le nuove tecnologie consentono di superare gli ostacoli legati alle dimensioni, al tipo, all’origine e alla complessità dei dati, la nostra sfida si è spostata sulla capacità di trasformare in valore questa miniera di informazioni».

 

Una filiera, quella che unisce Consoft Sistemi e Qlik, ad alto tasso di innovazione e che ha messo nel mirino e reso concreto il sogno di “disporre di una chiara e omogenea visione di dati e trend del Personale, correlando in modo intuitivo le informazioni disponibili sui diversi sistemi aziendali”. Un sogno che, come racconta Consoft Sistemi in questa infografica esclusiva (disponibile a questo link) deve integrare esigenze diverse per diversi protagonisti: per il Management, che deve valutare le performances e monitorare i KPI; per la Direzione del Personale, che deve fornire “on demand” informazioni strategiche; per i Responsabili delle Line of business, che necessitano di informazioni semplici ed efficaci per prendere decisioni operative.

 

«La risposta – spiegano da Consoft Sistemi – è dialogare con le informazioni del Personale utilizzando un linguaggio naturale, lasciando spazio all’intuizione. La risposta sono le HR Analytics come strumento per garantire: informazioni strutturate, classificate, codificate e certificate; una chiara e omogenea visione dei dati e dei trend del personale; la correlazione intuitiva di informazioni provenienti da sistemi differenti; la condivisione nativa delle analisi».

 

HR Analytics secondo Qlik

Dalle parole ai fatti, per Consoft Sistemi e Qlik la risposta, di cui sopra, risponde ad una piattaforma in grado di applicare l’analisi avanzata dei dati al mondo delle risorse umane e restituire vantaggi concreti come: lo storico di assunzioni e cessazioni, informazioni in merito a retribuzioni e carriere, la distribuzione per anno/mese e analisi delle tipologie di straordinario con benchmark delle ore personali, la geolocalizzazione ovvero l’indicazione della distribuzione del personale su base geografica, l’analisi per numerosità dell’organico e della Ral media; l’analisi di indennità, bonus e contingenze, il confronto fra dipendenti e valori medi aziendali…

«Alla fine – spiegano da Consoft Sistemi e Qlik – tutto si “riduce” alla vera capacità di assegnare i dipendenti giusti, con le giuste competenze, al lavoro giusto, al momento giusto. L’analisi dei dati sta trasformando l’impatto delle risorse umane sull’azienda. La piattaforma Qlik fornisce ai dipartimenti risorse umane un’analisi approfondita della gestione della forza lavoro per favorire la redditività. Con Qlik gli utenti possono monitorare le tendenze di produttività del personale, valutare le offerte di apprendimento e la formazione e migliorare le relazioni con i dipendenti, riducendo i costi e ottimizzando le prestazioni. Le avanzate funzionalità di analisi e visualizzazione dei dati di Qlik offrono una visione completa delle attività della forza lavoro, aiutando le organizzazioni delle risorse umane a rispondere prontamente con una migliore e più informata esecuzione delle decisioni aziendali».

 

Pietro Scaligeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *