Ethica System – Così data analytics e advanced analytics rivoluzionano le eccellenze vinicole. Il caso Cantine San Marzano

Tempi, numeri, esigenze e ritorni concreti di un progetto, di enorme successo, sviluppato da un system integrator come Ethica System in collaborazione con Qlik. La storia e il progetto di un cliente di eccellenza come Cantine San Marzano. L’intervista esclusiva con Vito Conversano, CIO della società.

 

Data analytics e advanced analytics e mondo vinicolo. L’eccellenza dell’innovazione digitale, dell’analisi dei dati e un settore, da sempre, eccellenza mondiale per il sistema Paese italiano. Un incrocio di grande valore strategico destinato ad aprire la strada a sviluppi dirompenti. Un contatto che è, manco a dirlo, alla base di un caso di eccellenza tutto italiano sviluppato da un system integrator come Ethica System, punto di riferimento per la Data analytics nel centro sud italiano e Qlik, brand di riferimento proprio nella gestione intelligente delle informazioni. Le due società infatti, unite da una partnership solida e storica, hanno sviluppato un interessante percorso di trasformazione digitale per una delle più famose e affermate cantine pugliesi, Cantine San Marzano. Un percorso che ha completamente mutato assetto e processi di questa società, rendendola più agile, veloce e precisa nelle decisioni strategiche.

 

Data analytics e advanced analytics, il caso Cantine San Marzano, la realtà, il perimetro

Ma, come da prassi, andiamo con ordine. «San Marzano – racconta nel corso di una intervista esclusiva Vito Conversano, CIO della società – è una cantina emblema di un modo unico di concepire il vino in Puglia, che trova le sue origini in due valori: rispetto e modernità. Rispetto per una tradizione che ha radici antichissime e rivive oggi nello stile e nel lavoro dei viticultori che fanno parte di questo team. Modernità per quell’idea di vino diffusa e conviviale, sempre aperta a nuovi linguaggi e mondi diversi…». Più nel dettaglio, questi i numeri della società pugliese: fondata nel 1962 da 19 soci, oggi ha un patrimonio di 1500 ettari di terreno, 1200 viticultori per una produzione di oltre 10 milioni di bottiglie. Numeri che l’hanno consacrata come Cantina leader in Puglia e tra le più importanti in Italia. Eccellenza dunque in un mercato di eccellenza a livello mondiale per il nostro Paese. «A livello di organizzazione e canali di vendita – racconta ancora Conversano -, l’HoReCa viene servito con la linea ufficiale “San Marzano” mentre sulla Grande Distribuzione Organizzata (GDO) andiamo con progetti e marchi dedicati (Notte Rossa). Siamo presenti in 70 paesi. I principali sono però, ovviamente, Italia poi Germania, Svizzera, USA, Giappone, UK, Brasile, Vietnam. In generale il fatturato è composto per il 30% dal mercato domestico mentre il 70% è estero».

 

Data analytics e advanced analytics, il caso Cantine San Marzano, l’esigenza e la scelta

A fronte di una simile piattaforma produttiva e di un mercato in fase di violenta espansione, Cantine San Marzano si è trovata davanti a sfide e necessità prima latenti e poi sempre più evidenti, urgenti. «Ci siamo trovati di fronte alla crescente necessità di avere a disposizione un sistema di misurazione delle attività più puntuale e preciso – racconta il manager -. Questo vuol dire raccolta delle attività e monitoraggio degli obiettivi delle diverse aree funzionali, elaborazione dei dati attraverso modelli statistici e predittivi che fossero capaci di supportare decisioni gestionali sempre più critiche per tutti noi. In particolare, vi era il bisogno di avere a disposizione report operativi su statistiche aziendali e report executive per il supporto della direzione strategica. Non solo, – spiega Conversano – avevamo la necessità di uno strumento semplice ed efficiente per la diffusione delle informazioni all’interno e all’esterno dell’azienda e, dunque, di rendere l’azienda data-driven, implementando sistemi di retroazione partendo dalle informazioni elaborate». Esigenze precise dunque ma anche complesse dato che fino all’incontro con Ethica System e Qlik… «avevamo processi molto lunghi e laboriosi basati su fogli excel sempre più pesanti e densi. Inizialmente, – spiega Conversano – intorno al 2012, l’azienda si è mossa verso la Business Intelligence ma la sperimentazione non ha dato buoni risultati e così nel 2016 è stata fatta una ricerca di mercato più decisa dalla quale, come fornitore più efficace, è emerso il nome di Ethica System. Un nome che ci ha subito conquistati innanzitutto per la disponibilità e la competenza. Valori fondamentali per una società del territorio come la nostra. Non solo, abbiamo apprezzato moltissimo l’immediatezza nella generazione del software oltre alla possibilità di costruire un rapporto sinergico con gli sviluppatori. Così, dopo una fase di allineamento, grazie a Ethica System e al team che ci ha messo a disposizione, abbiamo scelto una soluzione come Qlik Sense®. Una scelta motivata dalla semplicità di utilizzo e dalla forte personalizzazione consentita. L’utilizzatore può infatti configurare grafici e report in autonomia senza conoscenze informatiche. Importante anche il responsive design con i cruscotti che si adattano all’apparato utente (pc, tablet, mobile). Qlik Engine inoltre ci permette il salvataggio in memoria delle informazioni e una incredibile velocità di accesso e navigazione».

 

Data analytics e advanced analytics, il caso Cantine San Marzano, i risultati

L’esigenza dunque, il percorso che ha portato Cantine San Marzano verso Ethica System e infine la scelta e lo sviluppo del progetto… con quali risultati?

«Come in parte anticipato – racconta ancora Conversano – la bontà della scelta per noi è stata chiara sin da subito. Poi, ovviamente, sono arrivati anche i risultati e ritorni quantificabili come la possibilità di osservare la distribuzione delle vendite su mappa per area e categorie e ancora la possibilità di osservare l’andamento della richiesta e vendita di articoli in modo da adottare tecniche per ridurre il tempo di permanenza in magazzino. Un altro risultato decisivo per l’ottimizzazione dei nostri processi è stata la possibilità di ottenere dati analitici su costi di produzione in modo da valutare tecniche commerciali appropriate e la capacità, sempre tramite Qlik Sense®, di ottenere dati riepilogativi sui flussi finanziari ed economici. Risultati concreti e preziosi – conclude il manager – che ora ci permettono di pensare all’immediato futuro e agli sviluppi che a questo punto intendiamo implementare. Vogliamo infatti estendere la creazione di cruscotti Qlik Sense® e potenziare l’uso di estensioni di Qlik Sense® per analytics per arrivare a realizzare budget previsionali sempre più precisi. L’obiettivo generale comunque è raffinare le analisi predittive per anticipare le richieste di mercato di articoli già in vendita».

 

 

 

Pietro Scaligeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *